ivanomercanzin.it logo
search
pages

prospettive in movimento

date » 06-09-2014 18:55

permalink » url



C'è il bel punto di ripresa con la lunga descrittiva prospettiva che apre alla piazza, il pulviscolare ed articolato dettaglio, una bella ombra che crea fantastiche suggestioni riversandosi tuttavia nella luce magica e bellissima: cose da bravo attento fotografo, però...c'è qualcosa che solo e soltanto chi sa cogliere l'attimo giusto, il momento che diventa emozione, per fermare le piccole cose nella loro giusta misura le trasforma in poesia visiva. L'attimo magico che interrompe il silenzio, l'incantato silenzio attraverso il ritmico passo di un piccola figura che si apre allo spettacolo della solare luce e alla bellezza del luogo e con la sua presenza rompe un equilibrio fotografico soltanto estetico per trasformarlo in lirico racconto di una piccola storia di quotidiana limpida memoria.
Lorenzo Crinelli

metafisica surreale

date » 29-07-2014 22:23

permalink » url



Il silenzio e l'equilibrio "assoluto", scandito dello spazio assente del muro e da quello del prato, che caratterizza l’immagine, fermata come "memoria" nell'intelaiatura della finestra, sembra essere interrotto dalla magia della bianca limpida e cristallina luce e scomposto dalla poesia delle allineate chiome degli alberi. La metafisica del silenzio trova nello spazio fisico del luogo il suo respiro e la sua distintiva bellezza.
Lorenzo Crinelli

infinitamente piccolo

date » 18-07-2014 23:52

permalink » url



"Ora devo abituarmi all' aria pura, la quiete.....il vento che sferza, le aquile " pensava salendo " devo prendere confidenza con la mia voce interiore che risuona limpida e forte in questo silenzio delle origini, le bolle e le onde del liquido amniotico in cui nuoto, l' eco dell' anima che si riabilita"
Vanessa Cavenaghi

..- e quelle proporzioni che ci richiami, come fattore determinante di questo tuo scatto Ivano, capace di parlare della natura, raccontandone insieme la grandezza e l'equilibrio potente...
Francesco Merenda

affresco "naturale"

date » 18-07-2014 23:49

permalink » url



Un classico, caro Ivano, che interpreti eccellentemente! Niente effetti speciali, ma tutto portato a compimento con maestria. Proporzioni che esprimono garbo, ma non noia. Visione dentro il frame di puro equilibrio e bellezza, capace di rasserenare, ma con la solida stabilità che la montagna esprime.... Un classico. Proprio ben fatto mio caro!
Francesco Merenda

Piazza del Mercato (Siena)

date » 18-06-2014 21:28

permalink » url



Una rigorosa e significativa sequenza di immagini nella stessa immagine in quanto la ripresa della struttura in primo piano con le colonne seziona e scandisce il ritmo delle colorate facciate delle case creando una sequenza, seppure continua, di immagini diversificate che divengono singola prosa. Racconti che parlano attraverso l'equilibrio casuale dei toni dei colori, la scansione delle finestre, dei muri e dei panni stesi ad asciugare al sole che danno ad ogni sequenza la sua caratteristica visiva di poesia delle "piccole" cose belle piene di “altri” umani significati. Il leggero suono della visione che alzandosi diventa grande armonia.
Lorenzo Crinelli

paesaggio di lago

date » 01-05-2014 14:03

permalink » url



Paolo Albertini
Anche se nel mio DNA ci sono interpretazioni più "forti" del paesaggio, sono sempre attratto da questo tipo di lettura, molto simile ad un acquerello dalle tinte pastellate. Le tue immagini sono sempre molto curate, Ivano, non c'è nulla che sembri sbilanciare un equilibrio formale e tonale attentamente ricercato.

Francesco Merenda
Ancora una volta la visione, l'idea, a fare lo scatto. Nonostante il mio approccio sia tendenzialmente un altro Ivano, sto davvero imparando ad apprezzare un certo tuo modo di leggere la realtà, coerente, quand'anche in rappresentazioni apparentemente piuttosto lontane. Complimenti!

Daniela Pungitore
Essenziale, quasi "zen" la tua fotografia fatta di pochi elementi. Evanescente il colore, una
stampa giapponese. Like it!



Paolo Albertini
La serie continua, e devo dirti che possibilmente questa mi appare ancora più suggestiva della precedente, Ivano. Il tuo è un racconto che sta prendendo forza come queste piante dall'acqua nelle quali sono immerse... trovo personalmente davvero sublime la transizione nel terzo basso dalle acque stagnanti a quelle più profonde, degna di una "mano" pittorica di grande fama.

Passeggiando (nel magazzino)

date » 01-05-2014 12:38

permalink » url



PASSEGGIANDO (nel Magazzino)

Pagine di libri,
staccate, disordinate, accartocciate.
Parole che si inseguono, si sovrappongono.
Brandelli di storie,
senza inizio,
senza fine.
Mozziconi di pensieri sincopati
sospesi , incerti,
miscellanea di lettere
in successione sparsa.

Prosegui
e ti balzano visi ,colori,
immagini di riviste colorate,
testate diverse alla rinfusa,
compongono un unica rivista senza un senso,
(o forse finalmente con un senso),
che diventa forma e colore.

Un percorso di volti,
luoghi e immagini
del nostro mondo.
Pezzi di storia,
schegge di vita,
ritagli di parole
che gettate a terra perdono significato,
come fluttuanti,
come echi di frasi che non ritornano,
cristallizzate nel nulla.

Ma ecco
che come per miracolo
tutto ció prende vita.
Si mescola, si sbriciola, si spappola
e come una nuova vita rinasce,
per altri racconti, altre memorie,
da raccogliere e consegnare
alla Storia.
Un nuovo ciclo di vita
che tanto assomiglia
alla nostra vita.

É Il senso di rinascita che dalla notte dei
tempi accompagna la nostra esistenza.

(Ivano Mercanzin 04/12/12)

(Francesco Merenda)
Pezzi. Frammenti di cose, di idee, di uomini. Quadro dell'esistente,ottimamente ridisegnato Ivano….

(Paola Palmaroli)
Struggente concept! Le frasi spezzate ed interrotte come se un terremoto avesse distrutto fin nella fondamenta il senso ultimo della loro esistenza. Bella proposta, complimenti

stazioni n.2

date » 01-05-2014 08:36

permalink » url



(Lorenzo Crinelli)
Cambia l'immagine non cambia la rigorosa eleganza ed equilibrio visivo; non cambia il racconto "breve", immediato fatto sempre di elementare e nostalgica poesia. Una piccola stazione, una panchina vuota e tanti ricordi, belli, brutti, sereni e scanzonati chi non li ha tra quelli della mia, e non solo della mia, generazione?...

(Paolo Albertini)
Forte impronta metafisica in questo lavoro sul treno e il suo mondo, Ivano, che in alcuni passaggi si esalta con il solo uso della forma, ben sottolineata dall'attenta guida monocromatica...

stazioni n.5

date » 01-05-2014 12:12

permalink » url



(Lorenzo Crinelli) C'è grande rigore compositivo e visivo accompagnato da un giusto equilibrio della luce e dei toni del colore e soprattutto una bella e suggestiva inquadratura e il relativo intrigamnte punto di vista che, sospeso a mezzaria, ci invita ad entrare. Precisa la connotazione "estetica" del luogo un po' triste e che mi ricorda pure certe stanze delle scuole dei "miei bei tempi". Bella foto.

(Francesco Merenda) C'è un'immagine che ha fatto scuola, di cui non ricordo in questo momento l'autore, che proponeva un racconto non troppo dissimile Ivano... In "quella", il peso e la poetica malinconica di quanto stava oltre la porta, era certamente più decisivo, è vero, ma una certa sensazione ce la rivedo, un certo senso del blocco e dell'andare oltre, dell'osservazione esterna, anche emotivamente, della rappresentazione formale dello spazio....

the Solomon Guggenheim Museum

date » 26-04-2014 11:37

permalink » url




La foto esalta lo spazio e la splendida architettura. E se il contrappunto dei visitatori scandisce l'eclettico moderno percorso le figure in primo piano, a destra e sinistra, ne definiscono la profondità e danno rilievo all'immagine. Immagine caratterizzata peraltro dalla sempre presente ricerca di rigoroso equilibrio e misura e da una gran bella luce.

(Lorenzo Crinelli)

DSC_0704.jpg

search
pages
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept
Link
https://www.ivanomercanzin.it/blog-d

Share link on
Chiudi / Close
loading